La dottrina della creazione nelle lezioni del professor Joseph Ratzinger: gli appunti di Regensburg (1976)

Sommario : Introduzione. I. Importanza della fede nella creazione. Il nesso fra creazione e redenzione. 1. Radici gnostiche dell’oblio moderno della creazione. 2. Il significato più profondo della creazione nel suo rapporto con il culto. II. La dottrina sugli angeli e i demoni.
III. Creazione ed evoluzione, essere e divenire. In dialogo con J. Monod. IV. Visione d’insieme
dei manoscritti. Annesso 1. Indice del manoscritto di Regensburg del 1976. Annesso 2. Elenchi bibliografici e altre opere citate nel manoscritto di Regensburg del 1976.

Questo studio presenta un manoscritto inedito del professor Ratzinger, corrispondente alle lezioni sulla dottrina della creazione tenute a Regensburg nel 1976. Dopo una breve descrizione degli appunti, ci fermiamo su alcuni aspetti del contenuto. L’importanza, per la fede nella creazione, del nesso fra creazione e redenzione, si coglie sia nel capire le radici gnostiche dell’oblio moderno della creazione, sia nel significato più profondo della creazione nel suo rapporto con il culto. Si esamina poi l’ampio spazio dedicato alla dottrina sugli angeli e i demoni. E si conclude con un riferimento al tema creazione ed evoluzione, in particolare il dialogo con J. Monod. In continuità con gli studi precedentemente pubblicati sui manoscritti del 1958 e del 1964, si conferma l’importanza che il tema della creazione ha nel pensiero di Ratzinger in tutte le sue fasi.

This study presents an unpublished manuscript from Professor Ratzinger. It originates
from the lessons on the Doctrine of Creation that he gave in Regensburg in 1976. After
a brief description of these notes, I highlight some main aspects of its content. The  importance of the link between creation and redemption can be better understood when
the Gnostic roots of modern eclipse of creation are made clear, and also when we consider
the deep meaning of creation in relation with cult. I deal then with the broad space given to the doctrine of angels and demons. The study concludes with a reference to the topic of creation and evolution, specially the dialogue that Ratzinger establishes with J. Monod. In continuity with my previous studies on the Freising and Münster manuscripts of 1958 and 1964, it is easy to realize the importance of the questions about creation in Ratzinger’s thought in every single stage of its development.